Napoli per la pace, cena di solidarietà per la popolazione ucraina

Libera Campania, Fondazione Pol.i.s., Coordinamento Campano familiari vittime innocenti della criminalità organizzano per martedì 20 dicembre una cena di solidarietà per la popolazione ucraina. L’iniziativa andrà a sostenere la missione Med Care for Ukraine di approvvigionamento di beni e farmaci di Mediterranea Napoli. Per partecipare alla cena si chiede una donazione minima di 30 euro. La cena si terrà nella sala del circolo Arci CuciNapoliEst, la cucina sociale che accoglie un percorso di riscatto di donne e giovani del quartiere Ponticelli, sita nel centro polifunzionale Ciro Colonna di via Curzio Malaparte 90.

L’inaccettabile invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha riportato nel cuore dell’Europa la guerra che si avvia a diventare un conflitto globale tra blocchi militari con drammatiche conseguenze per la vita e il futuro dei popoli ucraino, russo e dell’Europa intera. Siamo vicini e solidali con la popolazione colpita, con i profughi, con i rifugiati costretti a fuggire, ad abbandonare le proprie case, il proprio lavoro, vittime di bombardamenti, violenze, discriminazioni, stupri, torture. Per questo le organizzazioni organizzatrici si impegnano ad aiutare, sostenere e soccorrere il popolo ucraino.

«Martedì vivremo una serata di vita, di solidarietà. La lotta alla camorra è sguardo sul mondo, che va oltre i nostri confini. Un impegno contro tutte le violenze. Per questo supportiamo Mediterranea Saving Humans e del suo grande lavoro umanitario a sostegno della popolazione Ucraina massacrata da questa assurda guerra. Da Ponticelli, dove c’è l’impegno quotidiano per disarmare il quartiere dalla violenza dei clan, proseguirà il nostro cammino accanto alla ong, partito con la consegna del Pacco alla camorra del 30 novembre scorso». A dichiararlo il coordinatore di Libera Campania, Mariano Di Palma.

«Siamo felici e grati di questa splendida iniziativa voluta da Libera Campania. Un gesto come questo ci dimostra ancora una volta di quanto la società civile sia capace di grande sensibilità  coinvolgimento e che non si fa irretire da vuote propagande pregne di esclusione e discriminazione sociale. Ciò che succede in Ucraina riguarda tutti noi, la nostra azione è rivolta ai civili, che come sempre, pagano il prezzo più alto delle guerre. Con il progetto “Med Care for Ukraine” stiamo fornendo assistenza medica di base a oltre 1500 profughi a Leopoli, garantendo aiuti umanitari e farmaci gratuiti a cadenza regolare. La partecipazione all’iniziativa di Libera darà la possibilità di continuare a dare supporto agli ucraini”.». A dichiararlo Laura Marmorale del direttivo nazionale Mediterranea Saving Humans.

Per la preparazione della cena saranno utilizzati prodotti provenienti dai beni confiscati alle mafie. Sarà possibile effettuare la donazione in loco. Richiesta la registrazione al link https://bit.ly/3HsaCnM per conoscere il numero dei partecipanti, necessario alla preparazione dei coperti. Per quanti non potranno partecipare alla cena, ma vorranno ugualmente sostenere la raccolta fondi, potranno donare liberamente la propria quota sul conto IBAN IT49 S030 6909 6061 0000 0104 254 intestato ad ASCENDER – Associazione Centro di Documentazione e Ricerca (ex LR 39/85) con causale “donazione per l’Ucraina

19 commenti su “Napoli per la pace, cena di solidarietà per la popolazione ucraina”

Lascia un commento