L’edizione odierna del Mattino, con un articolo che porta la firma del bravo Luigi Roano, svela che in Procura è in atto un’indagine per venire a capo di quello che sembrava un mistero irrisolvibile: l’origine degli abbonamenti falsi per il trasporto pubblico partenopeo.

Sembra anche che le indagini siano a buon punto, con 4 indagati di cui un dipendente comunale di Napoli.

Tramite replica fotocopiata del foglio dell’ordine di acquisto, molto sinteticamente sarebbero arrivati a Palazzo San Giacomo più biglietti di quanti dovevano. Il surplus avrebbe alimentato poi un mercato parallelo che ha provocato serie ripercussioni non solo sugli introiti delle aziende di trasporto ma anche sui cittadini che rischiano – o a cui è capitato – di avere tra le mani titoli di viaggio non validi.

Non solo smagnetizzati

A quanti di voi è capitato di vedervi rifiutato l’abbonamento al tornello automatico? Qualche volta il titolo è smagnetizzato, può capitare, ma altre volte è evidentemente falso o finisce in blacklist. E chi ve lo ha venduto quasi sicuramente è all’oscuro – come voi – della truffa subita.

I tagliandi falsi, infatti, finiscono nella distribuzione ordinaria. La magistratura sta cercando di smantellare l’intera Rete, ma ci vorranno i giusti tempi.

Che devo fare se compro un abbonamento Anm falso?

Il personale Anm preposto alle stazioni, se intercetta una tessera falsa, è tenuto a sequestrarlo e avvisare le forze dell’ordine. Una bella seccatura: oltre al danno la beffa.

Riconoscere un abbonamento Anm falso

È però possibile risolvere il problema a monte: al momento dell’acquisto – in edicola o in qualsiasi altro punto vendita – potete confrontare il numero di serie.

Abbonamento Anm numero di serie

Come è possibile distinguere nelle due foto, gli abbonamenti che finiscono in blacklist (nel nostro caso quello in secondo piano) hanno il numero di serie stampato in modo diverso: i numeri sono più piccoli (possiamo dire secchi e lunghi) e hanno un ingombro inferiore.

Il nostro suggerimento è quello di conservare un abbonamento di sicura autenticità e al momento dell’acquisto verificare che la stampa del numero di serie sia simile per cifre utilizzate e loro stampa a quella funzionante.