“Tutto il nostro impegno, nei mesi a venire, sarà dedicato al superamento dell’emergenza Covid. Il settore dei pubblici esercizi ed il Turismo in generale hanno subito un colpo drammatico dalla pandemia, con un calo medio del fatturato pari al 50%.

Abbiamo voluto creare una squadra forte e rappresentativa di tutti i settori ed i territori perché, per accompagnare la ripresa, è fondamentale rafforzare il dialogo con le Istituzioni, in primis la Regione ed i Comuni, in vista di una radicale sburocratizzazione e semplificazione delle procedure amministrative. La crisi Covid deve essere l’occasione per risolvere i nodi che hanno soffocato fino ad oggi la crescita delle imprese, a cominciare dalla lentezza e complessità delle procedure burocratiche.

Occorre inoltre semplificare le regole del mercato del lavoro, per far ripartire le assunzioni : Pensiamo alla reintroduzione dei voucher ed all’incentivazione dei tirocini, per introdurre i giovani in azienda.

La Regione deve dedicare più attenzione alle PMI : occorre un piano specifico di incentivi per l’ammodernamento e l’innovazione tecnologica del nostro settore, che è una componente fondamentale dell’offerta turistica.

Per parte nostra, in sinergia con Confcommercio Campania, dedicheremo particolare attenzione all’elevazione delle competenze professionali degli imprenditori e degli addetti attraverso un programma di formazione specializzata in diversi campi, dall’uso delle nuove tecniche di comunicazione e marketing alla gestione aziendale, fino agli approfondimenti sui prodotti di eccellenza e sul loro utilizzo”, ha dichiarato Massimo Di Porzio neo presidente della Federazione dei pubblici esercenti aderenti a Confcommercio Campania. Massimo Di Porzio, da sempre attivo nell’attività associativa e titolare dello storico ristarante “Umberto”. Tanti i volti noti che insieme a lui guideranno al FIPE in questa difficile fase per le imprese che devono far fronte alla gravissima crisi dovuta alla pandemia.

Fipe-Confcommercio Campania è la principale organizzazione di rappresentanza dei vari comparti del settore pubblici esercizi : bar, ristoranti, pasticcerie, gelaterie, stabilimenti balneari, discoteche, locali serali, catering e banqueting, che in Campania raccoglie oltre 30.000 imprese. Alla Fipe fanno capo il SIB (Sindacato Balneari) ed il SILB (Sindacato Locali da Ballo).

Direttivo Fipe Campania : Presidente Massimo Di Porzio (Pres. Napoli)

Vice Presidenti : Giuseppe Russo (Pres. Caserta) e Mario Ventura (Pres. Salerno)

Componenti :

Massimiliano Rosati .- Gran Caffè Gambrinus

Alessandro Esposito – Teatro Posillipo, La Mela

Marcello Giocondo (Pres. SIB Campania)

Angela Di Maio (Pres. SIB Caserta)

Marinella Longobardi (Pres. SIB Napoli)

Alfonso Amoroso (Pres. SIB Salerno)

Ulderico Carraturo – Antica Pasticceria Carraturo a Porta Capuana

Toti Lange – Baccalaria

Edoardo Trotta – Palazzo Petrucci

Aldo Maccaroni – Rappresentante Locali serali

Enzo Tranchini – La Bersagliera

Marcella Mantovani – Gelatosità

Alessandro Condurro – Antica Pizzeria Da Michele

Gaspare Coppola – Mercato pompeiano, Pompei

Eduardo Fernandes – J Contemporary

Ulteriori componenti del Direttivo Provinciale di Napoli :

Andrea Migliore _ Pasticceria Migliore, Afragola

Paolo Surace – Mattozzi a Piazza Carità

Susy De Angelis – Spicy, Sorrento

Francesco Spagnuolo – Monastero Ristovino

“E’ un passo importante dopo un lungo periodo durante il quale si è dovuto procedere a razionalizzare, risanare e riorganizzare la situazione. Un lavoro che ha dato i suoi frutti e che oggi ci consente di guardare con fiducia al futuro seppur coscienti delle enormi difficoltà che abbiamo davanti per la categoria. Massimo Di Porzio è stato eletto oggi dal direttivo di Confcommercio Campania e saprà certamente condurre al meglio l’associazione”. Lo ha dichiarato oggi il direttore generale di Confcommercio Campania Pasquale Russo al termine delle consultazioni che si sono svolte nella sede di via Medina a Napoli.

“Una compagine che vuol rappresentare in maniera articolata il mondo delle imprese che fanno parte di FIPE Confcommercio – Imprese per l’Italia e che punta ad ampliare da oggi il bacino di utenza di migliaia di imprese tra Napoli e Campania puntando sul rilancio dei settori tradizionali, ma rilanciando l’unità di intenti della logistica e del settore Sanità, come dell’artigianato di qualità e la ristorazione. Comparti che rappresentano eccellenze sulle quali con questo nuovo corso intendiamo investire e che dobbiamo continuare a perseguire in tutti i settori di Confcommercio”, ha concluso il direttore generale Pasquale Russo.