Il momento negativo per gli imprenditori del mondo della ristorazione napoletana sembra non finire mai.

Se il Covid ha nei mesi creato non pochi problemi costringendoli alla chiusura forzata che ha generato ingenti perdite economiche, nelle ultime ore la forte ondata di maltempo che ha flagellato Napoli ha messo la pietra tombale sulle proprie attività.

Un’ inattesa e distruttiva mareggiata ha praticamente spazzato via dehors, gazebo, sedie, ombrelloni e gran parte degli arredi.

I danni secondo le prime stime sono ingenti.

In aiuto delle attività danneggiate la Bcc Napoli.

Il presidente Amedeo Manzo ha annunciato in queste ore misure a favore imprenditori e dipendenti.

“Ieri sera la forza del mare ha distrutto tutti i ristoranti e pubblici esercizi  in via Partenope – afferma il presidente Manzo- metteremo a disposizione degli imprenditori colpiti un plafond per la ristrutturazione dei locali e dei dehors.

I finanziamenti, a tasso agevolato, saranno di importo fino a 150mila euro chirografario fino a 72 mesi con preammortamento di 12/24 mesi.

E’ un momento difficile ma le banche di comunità vivono le gioie ma anche i dolori delle comunità. Noi siamo presenti e Speriamo di superare tutti insieme queste difficoltà”.

L’iniziativa è nata in sinergia con Confersercenti Campania presieduta da Vincenzo Schiavo che in queste ore ha chiesto alla Regione Campania lo“stato di calamità naturale”. Confesercenti Campania come Bcc Napoli è vicina, in queste ore agli esercenti colpiti duramente anche dal maltempo.