Lo spot è stato prodotto e girato a Napoli, e fa parte di una campagna di comunicazione che coinvolge le scuole, la radio, la tv ed il web

Lo sportello antiviolenza “La Ginestra”, attivo a Diamante in provincia di Cosenza, propone un’articolata campagna di comunicazione per le giornate contro la violenza sulle donne.

Andrea Valentino, regista napoletano, firma lo spot scritto con Annalisa Insardà, attrice calabrese impegnata da sempre in battaglie culturali legate ai problemi sociali.

Lo spot contro la violenza sulle donne

Lo spot è stato prodotto e girato a Napoli, e fa parte di una campagna di comunicazione che coinvolge le scuole, la radio, la tv ed il web.

Lo Sportello Antiviolenza La Ginestra “Per dar voce a chi non ne ha”, si configura come un punto d’ascolto e di aiuto specializzato rivolto a soggetti adulti, in particolare donne, che subiscono maltrattamento all’interno di una relazione affettiva di coppia o all’interno delle relazioni familiari (genitori, figli, fratelli, ecc). Lo sportello affronta anche situazioni di molestie, abuso e violenza sessuale subita da donne ad opera di conoscenti e/o estranei.

Lo sportello ascolto si rivolge alle donne che vivono non solo nel Comune di Diamante ma anche nei paesi limitrofi.

Il regista

Andrea Valentino. Ha conseguito una Laurea Magistrale in Produzione Cinematografica, Multimediale e Televisiva presso L’Università degli Studi di Roma 3 nel 2010.

Si occupa di cinema documentario e di fiction da circa dieci anni, lavorando sia in produzione che come regista.

Tra gli ultimi lavori “Bellafronte”, cortometraggio con Francesco Paolantoni ed Antonio Fiorillo, film vincitore di numerosi festival. In questo periodo è in distribuzione “U chiantu” docu comedy ambientata nelle miniere di zolfo del centro Sicilia.

Il regista partenopeo è impegnato in un importante progetto filmico sull’antimafia, il lavoro è cofinanziato dalla SIAE e prodotto da PrimaQuinta.

Il film attualmente è in fase di preproduzione e sarà girato nella primavera 2020, nel cast sarà presente Giovanni Impastato, fratello di Peppino.