SCAMPIA STORYTELLING RITORNA E ARRIVA ANCHE IN LOMBARDIA/Venerdì 29 NOVEMBRE 2019/Un progetto di ICWA (Italian Children’s Writer Association) Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi.

Si tratta di un gruppo di scrittori per ragazzi (ICWA) che inizia a “conquistare” le periferie italiane. Le più disagiate e le meno disagiate portando il libro, la lettura e le storie nelle scuole meno fortunate del Paese.Inoltre dal 2019 si apre la collaborazione con il CRIF, il centro di ricerca filosofica dell’università di Napoli.

Il 29 novembre 2019 si apre a Napoli la sesta edizione di Scampia Storytelling, il progetto di ICWA (Italian Children’s Writer Association) nato nel 2014 e curato da Rosa Tiziana Bruno per raccontare storie, creare festa attorno al mondo dei libri e per dar voce a una delle più famose e problematiche periferie d’Italia: quella di Scampia. Dal novembre 2014 Scampia è diventata infatti un’officina di narrazione. Un posto dove le storie arrivano, da vicino e da lontano, per farsi raccontare. Una maratona di lettura, accompagnata da arti visive, musica e danza che da quest’anno incomincia a viaggiare arrivando anche in una periferia lombarda, a Varese. E per il primo anno l’evento collabora con il CRIF, il centro di ricerca filosofica dell’università di Napoli.

L’ospite speciale di Scampia Storytelling 2019 è lo scrittore GUIDO SGARDOLI vincitore del Premio Strega Ragazzi 2019 che incontrerà i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Sandro Pertini” venerdì 29 novembre alle ore 10,30 presso il Teatro di viaArcangelo Ghisleri, 182 a Napoli. Oltre a Guido Sgardoli parteciperanno alla nuova edizione: Cristina Bartoli, Gianluca Caporaso, Patrizia Ceccarelli, Emanuela Da Ros, Viviana Hutter, Claudia Mencaroni, Flavia Moretti, Cristina Nenna

La mattina del 29 novembre ci saranno anche dei laboratori Philosophy for Children a cura del CRIF – Centro di Ricerca sull’indagine Filosofica

Pomeriggio Ore 15,30 – 17,00 Caffè con gli autori momento di convivialità, scambio opinioni e progettazione in compagnia con gli scrittori intervenuti al festival
Sede: Officina Chikù Auditorium VIII Municipalità Scampia  
Dopo la mattinata densa di incontri nelle varie scuole, il festival Scampia Storytelling prosegue con un interessante “dopo pranzo” presso il centro culturale Chikù, nel cuore del quartiere; è il momento dedicato ai bambini che della scuola non vogliono saperne, quelli che cercano di stare il più possibile lontano dai banchi e che preferiscono invece i cortili, le strade, i parchi. L’arrivo degli scrittori diventa occasione per radunarsi, grazie anche all’impegno dell’associazione  “chi rom e…chi no” che raccoglie i bambini ovunque sparsi nelle vie. E allora si fa festa, e si raccontano storie in mille modi, soprattutto attraverso l’improvvisazione musicale: tammorre e tamburelli, sonagli e cembali, fisarmoniche e flauti. Insieme si creano melodie, magari a tratti un po’ stonate, ma tutte estremamente sentite e appassionate, come solo i bambini di Scampia sanno fare.