“La medicina non è divertente ma c’è molta medicina nel divertimento”.

Nel corso della “Settimana del Sorriso” promossa dalla Onlus Teniamoci per Mano, che si occupa diclownterapia nei presidi ospedalieri pediatrici in tutta Italia, l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Napoli supporta e partecipa all’iniziativa promuovendo il convegno “La Clownterapia – Benefici, proposte e prospettive” che si è tenuto giovedì 4 aprile a partire dalle ore 09,30 presso la Sala del Capitolo del Complesso Monumentale di S. Domenico Maggiore.

“L’obiettivo dell’incontro – spiega l’Assessore Roberta Gaeta – è far conoscere alla comunità la reale importanza di poter avere costantemente degli interventi di clownterapia in ospedale a supporto del personale medico e del paziente”.

“La clownterapia – continua la Gaeta – è una terapia medica alternativa che non vuole sostituirsi alle cure tradizionali ma essere di supporto: attraverso il gioco e la fantasia,i clown impegnati nelle corsie ospedaliere riescono a portare un sorriso a chi soffre e a mantenere vivo il contatto con la realtà”.

I Clown, infatti, lavorando sulla fantasia e sull’approccio ludico riescono a trasformare semplici stanze di ospedale in vere stanze da gioco, stimolando il buon umore dei pazienti e del personale medico.

Gli studi scientifici hanno dimostrato che ridere attiva tutte le parti del corpo umano producendo beta endorfine da parte delle ghiandole surrenali che producono cortisolo, un ormone che regola la risposta allo stress e aiuta a sopportare meglio il dolore, fisico o psicologico con grandi benefici sui pazienti, in modo particolare su quelli più piccoli che possono godere, anche nelle situazioni più compromesse, di veri e propri momenti di magia. E proprio attraverso la terapia del sorriso, i volontari di “Teniamoci per Mano ONLUS” rendono il ricovero di bambini e adulti più leggero: da oltre 9 anni sono impegnatia portare allegria e risate in oltre 30 case di riposo e ricoveri ospedalieri in tutta Italia.

Quello di giovedì non sarà l’unico appuntamento: il 5, 6 e 7 aprile prossimi oltre 700 clown dottori volontari provenienti da tutta Italia e anche da altri paesi europei si riuniranno in piazza Dante per una tre giorni dedicata al sorriso, con spettacoli, eventi e manifestazioni. Dopo ogni spettacolo sarà possibile proseguire con un percorso esperienziale tra i vari stand che ospiteranno attività ludico ricreative come laboratori di puppets, di balloon art, riciclo creativo, giocoleria, mimica, arteterapia, yoga della risata, ludoteca e molti altri ancora.

Il Gran finale è previsto per domenica 7 aprile con lo “Smile Clown festival” che metterà in competizione clown provenienti da tutto il mondo.