Torna l’edizione 2019 di Capri Pharma, l’appuntamento annuale con cui l’Ordine dei Farmacisti di Napoli trasforma l’isola azzurra in una cittadella scientifica a cielo aperto, un quartier generale per discutere delle nuove frontiere del settore farmaceutico e attivare un confronto sui temi scientifici, politici e istituzionali emergenti con i principali opinion leaderdelle diverse declinazioni nelle quali si articola la professione del farmacista. L’appuntamento da venerdì 5 a domenica 7 aprile prossimi all’Hotel Quisisana sarà occasione per fare il punto sull’evoluzione del ruolo del farmacista pubblico e privato, chiamato a muoversi in uno scenario di grandi mutamenti e di nuove e impegnative sfide professionali, da affrontare senza perdere di vista i grandi contenuti etici e professionali che caratterizzano l’identità e il servizio dei farmacisti. Il convegno professionale, promosso e organizzato dall’Ordine dei Farmacisti di Napoli, sotto il coordinamento del presidente Vincenzo Santagada, chiama a raccolta centinaia di professionisti, tra dottori in farmacia, farmacisti ospedalieri, allergologi, odontoiatri e specialisti in una tre giorni rivolta al miglioramento  spiega Santagada– del rapporto farmacista–paziente, sia operando sul versante della formazione dei propri iscritti sia sull’impegno sociale ed etico che si è declinato in iniziative che hanno avuto una grande visibilità. Due su tutte: Il corso di perfezionamento per farmacisti in collaborazione con Ipe e l’iniziativa Un farmaco per tutti che coinvolge oltre centocinquanta farmacie e che ha avuto il consenso del Parlamento. Obiettivo dell’evento è quello di contribuire a costruire e rintracciare il nuovo corso del mondo della farmacia italiana ed europeaun cambiamento che percorre una storia ormai plurisecolare.

Capri Pharma” – sottolinea Santagada, presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli – vuole essere un’occasione per ricordarci e ricordare che il futuro, se ci si limita ad attenderlo, si presenta di solito a mani vuote, come sosteneva MichelangeloPer abitarlo, bisogna costruirlo già oggi, nel presente. E il nostro convegno ha appunto l’ambizione di portare un po’ di mattoni a questa costruzione”.

Le varie sessioni di lavoro sono dedicate a temi comel’aggregazione in rete delle farmacie, la presa in carico del paziente cronico, il web in farmacia, il farmacista nelle aziende sanitarie del Ssn, l’impatto della legge sulla concorrenza sul retail farmaceutico, l’assistenza domiciliare integrata. Ad affrontarli, testimonial e relatori nazionali e internazionaliDai principali esponenti della professione in Italia, come i presidenti di FofiEnpaf, Federfarma e SifoAndrea MandelliEmilio CroceMarco Cossolo e Simona Serao Creazzolaa esponenti dell’università, della politica e delle istituzioni come Gerardo Nardone dell’Università Federico II di Napoli, Michela Rostan, vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera dei Deputati e Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione