Per festeggiare il suo primo anno di attività, Future Pizza, a Curti, ha ideato per i suoi clienti la pizza caramellata; idea del Maestro pizzaiolo Pietro Zito. Gli ingredienti: le dolci e deliziose cipolle rosse di Tropea, gorgonzola dolce, fiordilatte, provola, salsiccia di maiale e oro di Caiazzo rigorosamente a crudo. Protagonista anche la pizza dolce con crema e amarene.

Future Pizza punta sulla ricerca dei migliori prodotti campani, per dar vita a una pizza che abbia carattere: prodotti che è possibile ritrovare nella pizza nel ruoto, che, con un gioco di parole, è dedicato alle Tre Grazie: “Grazia, Graziella e Grazie assaje”. La prima è la classica casertana con San Marzano, origano e olio evo, la seconda è con l’aggiunta di pomodorino del piennolo e nella terza ci sono anche le melanzane, la provola e il parmigiano. Quarta variante: “a’ cafona” con mozzarella, salsiccia, peperoni e patate al forno.

Dopo un attento studio è nata la pizza “Future” con pesto fresco, fiordilatte, provola, pomodorini del piennolo rossi e gialli, alici del Mediterraneo, poi “Fantasia di tonno” fresca e gustosa, che accosta crema di pistacchio, fiordilatte, provola, filetti di tonno, granella di limone. C’è anche un omaggio alla cucina napoletana con la “Pizza genovese” con sugo, spezzatino, mozzarella e parmigiano. Le carni di prima scelta e gli affettati campani sono di Mario Carrabs il famoso artigiano-macellaio dell’Irpinia.

Qui tutto è creato con l’impasto della pizza, anche i panini e i dolci. In menù speciali hamburger di giovenca (Irpinia): il “Supreme” da 180 grammi e il doppio burger “Trecentosessanta grammi”. Il divertente panino rigorosamente di pizza “Fattell’ tu” è da creare a proprio gusto e piacimento. Tra gli sfizi spiccano la frittatina di bucatini con cacio e pepe e gli spiedini di patate. Tra gli antipasti: la cianfotta, la parmigiana di zucchine e la provola alla pizzaiola. Fiore all’occhiello anche il tagliere di salumi dell’Irpinia. Per dessert le golose bombette fatte di pizza con crema e amarene oppure farcite con nutella, dolci in barattolo fatti in casa e gran finale con la pizza dolce crema e amarene. Per accompagnare pizze e piatti si può scegliere tra più di venti etichette di birre artigianali.

La mission dei proprietari Massimo e Mimmo Monaco – imprenditori nel campo della telefonia, della tecnologia e dei videogames – e di Michela Califano è proprio quella che dà il nome al locale: la pizza del futuro. La loro passione per la materia unita al talento del Maestro Zito e alla cucina di Nella Monaco sono la ricetta vincente di questa affermata pizzeria.