La storia ormai è nota: a seguito dell’endorsement pubblico del capitano Titty Astarita, che si è candidata alle elezioni in una lista che, insieme alla Lega, appoggiava un candidato di centro destra, la stessa è stata messa fuori squadra dal presidente dell’AfroNapoli United Antonio Gargiulo. La sua posizione, secondo la società, era contraria ai valori della stessa, di integrazione e accoglienza. Il caso ha fatto discutere l’opinione pubblica e, inoltre, ha spaccato la squadra (compatta attorno al suo capitano) e la società.

Degli scorsi minuti la notizia che le ex giocatrici dell’AfroNapoli saranno riammesse al campionato. Il risultato è dell’accordo raggiunto alla Figc – LND (Lega Nazionale Dilettanti) Campania tra la dirigenza e le giocatrici, alla presenza del presidente Cosimo Sibilia e del reggente del C.R. Campania – LND Luigi Barberio e del rappresentante dell’AIC (Associazione Italiana Calciatori) Antonio Trovato.

Nella nota diffusa alla stampa si legge che “di comune accordo e con reciproca soddisfazione” tutte le ex calciatrici dell’AfroNapoli potranno svincolarsi d’autorità dalla squadra.

Le calciatrici creeranno una nuova squadra, la Indipendent Women, e grazie alla riapertura dei termini potranno procedere col neonato team di calcio a 11 agli adempimenti formali per l’affiliazione e l’iscrizione al Campionato Regionale di Eccellenza femminile.