Sono tempi meravigliosi per essere vivi.

Il “Moth” o “lamp” meme, il meme della falena, è talmente stupido da essere diventato la nuova tendenza sui social ed è stato già nominato “miglior immagine virale del 2018” da un popolare sito americano.

Nelle terre d’oltreoceano ha infatti invaso già tutte le bacheche di Instagram e Facebook, mentre in Italia è una assoluta novità apparsa negli ultimi giorni, tanto da portare moltissimi utenti a chiedersi per quale ragione fossero comparse falene sulle proprie pagine web. Il senso dell’immagine? Prendersi gioco dell’attrazione delle falene verso le lampade.

Quelle che fino a poco fa erano considerate delle orribili, grasse, fastidiose e pelose farfalle, oggi sono invece le star indiscusse dei social network.

 

Il meme della falena che sbarca in uno dei più attivi gruppi italiani

 

L’origine di questa immagine, un po’ come tutti i meme, è assolutamente casuale: a giugno 2018 è stata postata su Reddit un’immagine di una falena gigante dall’aspetto abbastanza inquietante. Di lì, poi, è rimbalzata su vari portali social trasformandosi in assurdi photoshop. La ragione dietro questo successo è assolutamente irrazionale e completamente slegata da qualunque logica politica, economica o sociale: il nonsense puro e crudo fatto risata.

Analizzando un i trend di Google, il risultato individua nei paesi anglofoni l’origine del successo di quest’immagine, che ha cominciato a crescere in modo dal 25 settembre. Risultati simili anche in Italia, con la Lombardia a capo della lega delle falene.

Tutte le immagini seguono un po’ lo stesso schema: c’è una falena indemoniata che dimostra in vari modi il suo amore per le lampade. Spesso sono sfruttate le vecchie basi meme già famose sul web, come nel caso di questa:

Si tratta di una delle immagini più virali del web (nonché “miglior meme del 2017“) che è stata bandita due giorni fa dalla Svezia. L’accusa? essere una immagine sessista. Chissà se se anche per le falene varrà il politically correct.

A questo punto, però, togliamoci una curiosità: perché le falene sono attratte dalle lampade?

La spiegazione scientifica è estremamente seria: secondo gli entomologi, infatti, questi pelosi insetti utilizzano la luna come guida per orientarsi durante la notte, cercando di sfruttare qualunque fonte luminosa naturale come riferimento. Le luci artificiali, invece, creano l’esatto opposto, disorientandole e confondendole fino a farle bruciare sulle lampadine incandescenti.

Insomma: le uccidiamo e ci ridiamo anche sopra.

Federico Quagliuolo